Prima vittoria della California: può etichettare il glifosato come probabile cancerogeno

Alla fine la California sembra averla spuntata contro il gigante dei pesticidi e degli Ogm. Lo Stato potrà legittimamente chiedere alla Monsanto di etichettare il RoundUp, diserbante a base di glifosato, come una possi

Non perdete il libro inchiesta IN OMAGGIO “La vera storia del glifosato

bile cancerogeno. È quanto ha deciso il giudice di Fresno rigettando le azioni giudiziarie, almeno in via provvisoria, della Monsanto. Il big della chimica intendeva bloccare l’intenzione di porre le avvertenze sulla salute sulle

confezioni di erbicida. A spuntarla sono stati gli avvocati che difendevano il proposito californiano, tra loro anche Robert Kennedy Jr.
Monsanto, che aveva citato in giudizio lo stato accusandolo di aver preso una decisione illegittima (dare ascolto allo Iarc), ha sostenuto in tribunale che le etichette avrebbero conseguenze finanziarie negative per l’azienda. L’avvocato ha spiegato che con avvertenze di questo tipo molti consumatori smetterebbero immediatamente di acquistare Roundup e ha preannunciato battaglia contro la decisione.

Troppo redditizio per fallire? Il glifosato Monsanto e il cancro