Addobbi natalizi, le ricette per un fai-da-te divertente

Niente centri commerciali e mercatini, quest’anno gli addobbi di Natale li facciamo in casa. Perché, infatti, non mettere alla prova la nostra manualità (in realtà ne serve ben poca) e soprattutto dare libero sfogo alla fantasia per decorare casa a costo zero, o quasi?

La natura ci offre il materiale adatto a dare un tocco personale agli ambienti e alla tavola natalizia.
Lasciamoci quindi ispirare da quello che boschi e giardini ci offrono, rametti, pigne, bacche e coloratissime foglie, oppure da ciò che abbiamo in dispensa, soprattutto frutta, noci e spezie. Nastrini, colori, colla e tanta immaginazione faranno il resto, trasformando questi “ingredienti” in addobbi unici, che faranno il Natale un po’ più “nostro”.

RAMETTI, PIGNE E ARANCE

Le decorazioni più classiche si realizzano semplicemente abbinando a piacere i doni della natura: in una bella ciotola di legno o di vetro possiamo disporre ad arte rametti e pigne, accompagnati da bacche o fettine di arancia essiccata per dare profumo e colore alla composizione. La frutta può essere essiccata in forno (per circa 3 ore a 80°) o lasciandola sul termosifone per 2-3 giorni.
Per un segnaposto facilissimo basterà legare delle stecche di cannella con nastrini di stoffa colorata. Gli agrumi, poi, possono essere decorati con i chiodi di garofano: le arance hanno una superficie tale da poter persino scrivere i nomi dei nostri ospiti, i mandarini invece hanno il vantaggio di poter essere decorati con pochi chiodi di garofano.

L’ALBERO DI BISCOTTI

Biscotti fatti in casa e di forma natalizia (stelle, pupazzi, angioletti, campane), così come fettine di arancia o mela rossa essiccate, possono decorare il nostro albero regalandogli un tocco naturale e profumato.
Un’idea più originale è quella di realizzare piccole candele decorative con i gusci di noce: sciogliete a bagnomaria della cera, anche recuperata da vecchie candele (attenzione a non far andare schizzi d’acqua nella cera). Una volta completamente sciolta, versatela in una metà del guscio, inserendo al centro un piccolo stoppino (si trova in merceria o nei negozi dedicati al fai-da-te) e aspettate che si solidifichi. Con queste candeline l’atmosfera natalizia è assicurata!

LA GHIRLANDA DI POPCORN

Un addobbo molto scenografico e di grande tradizione è certamente la ghirlanda natalizia da appendere alla porta o alle pareti di casa. Realizzarla richiede un po’ di manualità, ma non è certo un lavoro impossibile. Per le versioni tradizionali si utilizzano rametti flessibili, come i viticci, da modellare a cerchio e intrecciare con nastri colorati, stoffa o rafia.
Su questa base, poi, si scatena la fantasia di ognuno che aggiungerà agrifoglio, pigne, fettine di agrumi o mele rosse essiccate, bacche.
Ma per creare qualcosa di originale e divertente, che coinvolgerà soprattutto i bambini, perché non “rubare” un’idea agli americani e realizzare una beneaugurante e appetitosa ghirlanda di popcorn? Il suggerimento mi è stato dato da un’amica che – ospite lo scorso anno di parenti negli States – l’ha realizzata con gran divertimento di grandi e piccini. Ecco cosa serve: naturalmente tanti popcorn (200-300 grammi), una base in polistirolo per ghirlande di una ventina di centimetri, qualche metro di filo (perfetto quello interdentale o la lenza), un ago, la colla a caldo o delle spille da balia, nastro natalizio.
Preparate i popcorn (chi ha l’apposita macchinetta farà velocemente) e lasciateli raffreddare (per facilitare l’inserimento dell’ago può essere utile anche farli seccare lasciandoli da parte per un paio di giorni). Quindi, armatevi di ago, filo e un po’ di pazienza, e create una collana infilzandoli delicatamente uno per volta.
A questo punto, potete avvolgere la collana attorno alla base di polistirolo (ma si può usare anche un piatto di plastica privato del centro), facendo tanti giri per non lasciare spazi vuoti. Infine, fermate le estremità della collana con la colla (o con le spille). Completate con un bel fiocco fatto con del nastro natalizio (di raso o di velluto) che servirà per appendere la ghirlanda di popcorn. Un ultimo consiglio: l’addobbo si può lasciare così com’è, fatto solo di candidi popcorn, oppure si può arricchire con altre decorazioni da incollare con la colla a caldo, come nastrini, foglioline, bacche rosse e fiori secchi. A voi la scelta.